AVVISO PER L’ASSEGNAZIONE DI BUONI SPESA PER GENERI ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITA’ A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN CONDIZIONI DI DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE
ai sensi dell’OCDPC 29 marzo 2020 n. 658

IL SINDACO

rende noto che, in esecuzione delle Deliberazioni di GC. n°19 e 20 del 01/04/2020, con Determinazione del Responsabile del Servizio Affari Generali e Finanziari n. 101 del 02/04/2020 è stato approvato l’avviso pubblico per l’assegnazione del bonus per generi alimentari e di prima necessità a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale.

OGGETTO E BENEFICIARI

Il presente avviso è diramato in costanza della situazione emergenziale dovuta alla diffusione del virus Covid-19 ed è volto a sostenere le persone e le famiglie in condizioni di temporanea fragilità economica, lavorativa e sociale.

In particolare l’accesso è indirizzato a cittadini residenti nel territorio del Comune di Mulazzo che presentano condizioni di reali difficoltà e disagio familiare lavorativo economico e/o sociale, in quanto nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza covid-19.

In particolare:

  • soggetti che hanno perso il lavoro;
  • soggetti che hanno sospeso o chiuso attività e non hanno liquidità per il proprio sostentamento;
  • soggetti con lavori intermittenti e comunque tutti quei soggetti che non riescono, in questa fase dell’emergenza CoViD-19, ad acquistare beni di prima necessità alimentare.
  • soggetti già seguiti dai servizi sociali che non usufruiscono di prestazioni assistenziali (RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, CIG), oppure che usufruiscono di prestazioni non significative dal punto di vista del reddito;

CRITERI DI PRIORITÀ

Costituiscono criteri di priorità per l’accesso al beneficio:

  • Condizione di indigenza o di necessità individuata dai servizi sociali;
  • Numerosità del nucleo familiare;
  • Presenza di minori;
  • Situazioni di fragilità recate dall’assenza di reti familiari e di prossimità;
  • Situazioni di marginalità e di particolare esclusione.

Oltre ai requisiti descritti sopra, le persone possono dimostrare di essere in possesso di una situazione soggettiva che abbia determinato una significativa riduzione del reddito disponibile, quali:

  • licenziamento per chiusura azienda o riduzione del personale;
  • cassa integrazione o contratto di solidarietà;
  • mancato rinnovo contratto a termine;
  • cessazione attività-libero professionali per causa di forza maggiore;
  • malattia di un componente il nucleo o decesso di un componente il nucleo
  • altra condizione che abbia determinato un significativo incremento delle spese o decremento delle entrate del nucleo (a titolo esemplificativo e non esaustivo: situazioni debitorie documentate e di morosità incolpevole, situazioni documentate di separazione, anche causate da violenze intrafamiliari, maltrattamento, ecc .)

MODALITA’ DI ACCESSO E AUTOCERTIFICAZIONE

La domanda con la richiesta di accesso alle misure deve essere presentata su modulo editabile disponibile sul portale web del Comune di Mulazzo all’indirizzo www.comune.mulazzo.ms.it unitamente a una copia non autenticata di un documento di identità.

Gli interessati dovranno presentare domanda preferibilmente a mezzo posta elettronica all’indirizzo info@comune.mulazzo.ms.it Solo in caso di indisponibilità di idonei strumenti informatici, la domanda potrà essere compilata con intervista telefonica, contattando il numero di telefono del Comune di Mulazzo 0187 439007, dalle ore 8 alle ore 12, dal lunedì al sabato. La domanda compilata telefonicamente dovrà essere perfezionata successivamente con apposizione di firma autografa al momento del ritiro dei buoni alimentari, osservando le idonee misure di sicurezza attualmente vigenti.

Considerati i caratteri di eccezionalità e temporaneità della misura nazionale, data dall’emergenza alimentare dovuta all’isolamento sociale, la procedura può applicarsi anche senza il ricorso alla prova dei mezzi (ISEE).

CONTENUTI DELLA DOMANDA

Al momento della richiesta di intervento il richiedente deve produrre, sotto la propria responsabilità, anche penale, un’autocertificazione che attesti lo stato di bisogno o necessità, ancorché temporaneamente legato alla situazione emergenziale in atto (modello allegato).

L’autocertificazione deve attestare la condizione di indigenza o necessità della persona o del nucleo familiare dovuta ad insufficienza o perdita della principale fonte di reddito.

L’autocertificazione comprende quindi:

  • dichiarazione della causa di indigenza dovuta alla perdita temporanea del lavoro, specificando il tipo di lavoro svolto prima dell’emergenza CoViD-19;
  • dichiarazione di sussistenza di altri eventuali sussidi percepiti dal nucleo familiare, di provenienza statale, regionale e/o comunale
  • dichiarazione circa la condizione abitativa (casa di proprietà/affitto), specificando l’entità dell’affitto che il nucleo deve sostenere ed eventuali arretrati.
  • dichiarazione di altre entrate economiche
  • dichiarazione di eventuali situazioni debitorie
  • dichiarazione di eventuali depositi bancari/postali e titoli azionari e obbligazionari

ISTRUTTORIA E VALUTAZIONE DELLE DOMANDE

Il Comune di Mulazzo invia l’autocertificazione ricevuta all’Assistente Sociale del Punto Insieme che effettua un colloquio telefonico per formulare una prima valutazione dell’effettiva vulnerabilità del richiedente.

Valutato il caso, l’Assistente Sociale invia la sua relazione al Comune di Mulazzo evidenziando anche l’entità del contributo spettante al nucleo familiare

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

Il contributo (buoni spesa per generi alimentari o prodotti di prima necessità) è commisurato a:

  • numerosità del nucleo familiare;
  • bisogno/necessità espresso, in ragione delle caratteristiche del nucleo familiare.

Per i primi 15 giorni la modulazione del contributo avverrà nel seguente modo:

  • Famiglia composta da 1 persona: contributo spettante € 50,00
  • Famiglia composta da 2 persone: contributo spettante € 100,00
  • Famiglia composta da 3 persone: contributo spettante € 150,00
  • Famiglia composta da 4 o più persone: contributo spettante € 200,00

Al termine dei primi 15 giorni, i beneficiari potranno rinnovare la domanda di sostegno. I servizi sociali provvederanno a formulare una nuova valutazione del nucleo familiare.

ASSEGNAZIONE DEI BUONI

Una volta ricevuta la valutazione dei Servizi Sociali, il Comune di Mulazzo, previo appuntamento telefonico con gli aventi diritto, osservando le idonee misure di sicurezza attualmente vigenti, provvederà alla consegna di Buoni acquisto per beni alimentari e di prima necessità, del valore corrispondente al contributo assegnato.

 UTILIZZO DEI BUONI

I buoni, in taglio da € 10,00 e € 20,00 sono nominativi e recano un numero progressivo atto ad evitare contraffazioni. Devono essere utilizzati negli esercizi commerciali del Comune di Mulazzo presenti nell’elenco pubblicato sul sito web del comune di Mulazzo solo per l’acquisto di prodotti alimentari e generi di primaria necessità. Sono esclusi alcolici e superalcoolici. Non possono essere convertiti in denaro in nessun punto commerciale, non possono essere usati per acquisti inferiori al loro valore per ricavarne resti in denaro, ne’ possono essere ceduti a terzi.

Gli esercenti riconosceranno agli acquirenti destinatari del presente aiuto un ulteriore sconto sulla spesa effettuata in percentuale dal 5 al 10%.

All’atto dell’acquisto l’esercente provvede a trattenere il coupon e ad allegarvi copia dello scontrino fiscale, per il successivo rimborso da parte del comune di Mulazzo.

ESERCIZI ADERENTI ALL’INIZIATIVA

In ragione dell’estrema urgenza del provvedimento, sono stati contattati per le vie brevi tutti gli esercizi commerciali del Comune di Mulazzo al fine di elaborare una lista di negozi disponibili ad accettare i buoni spesa di cui all’art. 2, comma 4, lettera a) dell’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile.

I negozi aderenti sono i seguenti:

  1. Alimentari La Bottega di Emma – Via della Liberazione Arpiola 1 – 0187439931, 3896071384
  2. Alimentari La Bottega Paesana – Via della Fontana, 36 Groppoli – 0187 850550 – 338735296
  3. Panificio Cristina – Via Gen. C.A. Dalla Chiesa, 10 Arpiola – 0187 439421
  4. Macelleria Andrea Gussoni – Largo Martiri della Libertà1 Arpiola – 0187 437529 – 339 398 3296
  5. Farmacia Gabrielli – Via della Repubblica 9, Arpiola – 0187439736 – 3923417380
  6. Ferramenta De Lorenzo – Via della Repubblica 7, Arpiola – 0187 439899
  7. Agraria Romagnoli – Via della Bora, 29bis Groppoli – 339 719 6195

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

L’avviso rimane aperto per tutta l’emergenza epidemiologica in atto, compatibilmente con gli stanziamenti di Bilancio assegnati con ODPCM e donazioni ad hoc sul conto corrente del Comune di Mulazzo. Le domande dovranno pervenire esclusivamente per mail all’indirizzo di posta elettronica

info@comune.mulazzo.ms.it Solo in caso di indisponibilità di idonei strumenti informatici, la domanda potrà essere compilata con intervista telefonica, contattando il numero di telefono del Comune di Mulazzo 0187 439007, dalle ore 8 alle ore 12, dal lunedì al sabato

CONTROLLI

L’Amministrazione comunale provvederà ad effettuare gli opportuni controlli successivi, in ordine alla veridicità delle attestazioni riportate nell’autodichiarazione pervenuta al Comune di Mulazzo.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Tutti i dati di cui verrà in possesso l’Amministrazione comunale saranno trattati nel rispetto del Codice Privacy D.Lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679.

INFORMAZIONI

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare gli Uffici comunali dal lunedì al sabato, esclusivamente dalle 8,00 alle 12,00 al numero 0187 439007, 3351788197.

 

Mulazzo, 03/04/2020

 

Il Responsabile dell’Area Affari Generali
Pietro Ferrari Vivaldi

Il Sindaco
Dott. Claudio NOVOA

 


Documenti e modulistica